Retrospettiva sulla tavola rotonda del 2 giugno 2022

Il 2 giugno 2022 la Rete caffè narrativi si è riunita in occasione della tavola rotonda #7 tenutasi presso lo Schlossgarten Riggisberg. Erano presenti residenti della struttura, rappresentanti della Rete caffè narrativi e persone interessate dei dintorni. Abbiamo riflettuto insieme sulle barriere – fisiche e mentali. Ecco qualche riscontro:

“La giornata è stata interessante. A colpirmi sono state le persone che non riuscivano a parlare e a sentire. Ho capito di essere in grado di comunicare molto bene con loro imparando a utilizzare una specie di lingua dei segni. Ho riscoperto cosa significa avere a che fare con persone aperte. È stato bello.”
Beat Zbinden, agricoltore, Riggisberg

 

“È stato interessante imparare per una volta qualcosa di diverso. Conoscere per una volta delle persone che hanno una disabilità diversa dalla mia. Loro si sono dimostrate aperte, io invece mi sento spesso bloccato. Quello che ho imparato è che siamo tutti uguali. Poter trascorrere per una volta un’intera giornata con persone con disabilità diverse è stato fantastico.”
Bruno Pärli, autista, Riggisberg

 

“È stato bellissimo incontrare facce nuove e conosciute in una location così bella durante una giornata estiva. Il senso di comunità presente tra i partecipanti mi motiva e mi dà l’impressione di essere parte di qualcosa di importante.”
Rhea Braunwalder, Rete caffè narrativi, San Gallo

 

Caffè narrativi inclusivi

I caffè narrativi danno un importante contributo alla coesione sociale. Dovrebbero essere accessibili a tutti. Ma lo sono davvero, senza se e senza ma? Nel 2022 la Rete caffè narrativi pone l’accento sull’inclusività dei caffè narrativi e raccoglie esperienze su come poterli svolgere senza barriere. Abbiamo già dato vita ad alcune iniziative: